SAL DA VINCI MUSICA LEGGERA

In rotazione radiofonica da venerdì 26 aprile “Musica Leggera” il nuovo singolo di Sal Da Vinci che torna alla ribalta con un brano dedicato alla musica, compagna discreta ma indispensabile della nostra vita.

Dopo l’album “ E’ così che gira il mondo”,da cui è stato tratto anche uno spettacolo, che ha debuttato con successo lo scorso maggio al Teatro Sistina di Roma e allo Smeraldo di Milano, nonché spettacolo più visto al Teatro Augusteo di Napoli, con 17 repliche e 24000 spettatori , Sal DaVinci ( alias Salvatore Michael Sorrentino),ritorna più in forma che mai al suo pubblico con una canzone densa di freschezza e di sentimento, una sorta di omaggio alla musica leggera di ogni tempo,al suo potere e al suo fascino sulle generazioni dei ragazzi che la scelgono come compagna di viaggio, ma anche alla sua incredibile capacità di fermare il tempo, le gioie, le angosce, i ricordi.

“La musica leggera- spiega Vincenzo Incenzo, coautore del brano- ha un ruolo fondamentale nel bagaglio psicologico, sociale, politico e sentimentale di ognuno di noi ed è la testimone più attendibile della nostra vita, ma anche del nostro tempo, perché raccoglie umori,passioni, disagi, cambiamenti e speranze.

Ed ecco allora che un vecchio disco che gira su un piatto può risvegliare una vita, un amore lasciato andare via troppo in fretta, riempiendo di nostalgia il cuore di un ragazzo, rimasto giovane e pieno di sogni, nel corpo di un uomo ormai adulto. “E’ musica leggera, ma forse niente è più profondo della sua leggerezza”

La carriera di Sal Da Vinci è fra le più intense ed eclettiche del panorama musicale italiano. Iniziata nel 1976, quando Sal, bambino prodigio, debuttò a teatro con il genere della“sceneggiata” e proseguita al cinema negli anni Ottanta con film come“Il Motorino” (1983) e “Troppo Forte” (1987, insieme ad attori digrosso calibro quale Carlo Verdone e Alberto Sordi). Per continuare in teatro con spettacoli come l’“Opera buffa del Giovedì Santo” e “C’era una volta Scugnizzi”, per citarne solo alcuni. In tutto questo naturalmente la musica ha avuto la parte predominante e la carriera discografica di Sal (che nel 1994 ha vinto il Festival Italiano di Canale 5 con il brano “Vera”,divenuto anche disco d’oro così come “Non Riesco a Farti Innamorare” canzone classificata terza al Festival di Sanremo 2009 che ha venduto oltre 50.000 copie), è stata ed è ricca di pubblicazioni, tra dischi di inediti, album tratti dai suoi spettacoli teatrali e raccolte. Una carriera di tutto rispetto “che – come dice il cantante è ancora agli inizi perché la voglia di musica non passa mai”.

sal_da_vinci_-_musica_leggera